logo Tramundi
Cerca
Destinazioni
About us
Sentiero Italia CAI

Termini e condizioni generali di vendita

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DEI PACCHETTI TURISTICI

Le presenti Condizioni Generali (di seguito “Condizioni generali”) sono state elaborate per disciplinare le modalità di utilizzo dei servizi turistici offerti da Colombo S.r.l. tramite il sito www.tramund.it e la sua Applicazione.

Colombo S.r.l. (di seguito “Colombo”) è una agenzia di viaggi e turismo, P.IVA 05721680873, con sede legale in Catania (CT), Via Vincenzo Giuffrida 203/A, autorizzazione della Regione Lombardia a mezzo SCIA presentata in data 22/04/2020, con assicurazione di responsabilità professionale n. REP_PROV_MI/MI-SUPRO/0085866 rilasciata dal comune di Milano

Colombo è titolare e responsabile dei contenuti del sito internet www.tramundi.it.

  1. Fonti normative. Legge applicabile
    Colombo si occupa dell'intermediazione, dell'organizzazione e della vendita di pacchetti turistici, con regolare abilitazione secondo le disposizioni nazionali e regionali.
    In particolare, il contratto di intermediazione, di organizzazione e di vendita di pacchetti turistici sarà disciplinato dalle presenti Condizioni generali, nonché dalle disposizioni, in quanto applicabili, del D. Lgs. 23 maggio 2011, n. 79 (di seguito “Codice del Turismo”), come modificato dal D. Lgs. 21 maggio 2018, n. 62 (norma di recepimento della Direttiva UE 2015/2302), nonché da ogni altra disposizione in vigore nel nostro ordinamento ed applicabile ai contratti oggetto delle presenti condizioni. Qualsiasi controversia derivante o connessa alle presenti condizioni o al rapporto tra l’utente e Colombo sarà rimessa dal Foro definito dal D.Lgs. n. 205/2006 (di seguito “Codice del Consumo”), nonché dalle norme italiane applicabili.
    Il contratto tra Colombo e il viaggiatore è da intendersi stipulato nel momento in cui Colombo riceve il pagamento dell’Acconto, come di seguito disciplinato, e invia conferma di prenotazione all’indirizzo e-mail indicato in fase di prenotazione.
  2. Definizioni
    Ai fini dei contratti di intermediazione e vendita di pacchetti turistici, Colombo, nel rispetto dell’art. 33, Codice del Turismo, precisa le seguenti definizioni:
    1. professionista: qualsiasi persona fisica o giuridica pubblica o privata che, nell'ambito della sua attività commerciale, industriale, artigianale o professionale agisce, nei contratti oggetto del presente Capo, anche tramite altra persona che opera in suo nome o per suo conto, in veste di organizzatore, venditore, professionista che agevola servizi turistici collegati o di fornitore di servizi turistici, ai sensi della normativa vigente;
    2. organizzatore: un professionista che combina pacchetti e li vende o li offre in vendita direttamente o tramite o unitamente a un altro professionista, oppure il professionista che trasmette i dati relativi al viaggiatore a un altro professionista
    3. venditore: il professionista diverso dall'organizzatore che vende o offre in vendita pacchetti combinati da un organizzatore;
    4. viaggiatore: chiunque intende concludere un contratto, stipula un contratto o è autorizzato a viaggiare in base a un contratto concluso, nell'ambito di applicazione del presente Capo;
    5. supporto durevole: ogni strumento che permette al viaggiatore o al professionista di conservare le informazioni che gli sono personalmente indirizzate in modo da potervi accedere in futuro per un periodo di tempo adeguato alle finalità cui esse sono destinate e che consente la riproduzione identica delle informazioni memorizzate;
    6. circostanze inevitabili e straordinarie: una situazione fuori dal controllo della parte che invoca una tale situazione e le cui conseguenze non sarebbero state evitate nemmeno adottando tutte le ragionevoli misure;
    7. difetto di conformità: un inadempimento dei servizi turistici inclusi in un pacchetto.
  3. Nozione di pacchetto turistico
    Si definisce pacchetto turistico la combinazione di almeno due tipi diversi di servizi turistici ai fini dello stesso viaggio o della stessa vacanza, se si verifica almeno una delle seguenti condizioni:
    1. tali servizi sono combinati da un unico professionista, anche su richiesta del viaggiatore o conformemente a una sua selezione, prima che sia concluso un contratto unico per tutti i servizi;
    2. tali servizi, anche se conclusi con contratti distinti con singoli fornitori di servizi turistici, sono:
      1. acquistati presso un unico punto vendita e selezionati prima che il viaggiatore acconsenta al pagamento;
      2. offerti, venduti o fatturati a un prezzo forfettario o globale;
      3. pubblicizzati o venduti sotto la denominazione “pacchetto” o denominazione analoga;
      4. combinati dopo la conclusione di un contratto con cui il professionista consente al viaggiatore di scegliere tra una selezione di tipi diversi di servizi turistici, oppure acquistati presso professionisti distinti attraverso processi collegati di prenotazione per via telematica ove il nome del viaggiatore, gli estremi del pagamento e l'indirizzo di posta elettronica siano trasmessi dal professionista con cui è concluso il primo contratto a uno o più professionisti e il contratto con quest'ultimo o questi ultimi professionisti sia concluso al più tardi 24 ore dopo la conferma della prenotazione del primo servizio turistico.
  4. Informazioni precontrattuali
    Prima della conclusione del contratto di pacchetto turistico, distribuito o organizzato da Colombo, questo si impegna a fornire al viaggiatore, in modo chiaro, preciso e in formato leggibile, secondo le disposizioni del Codice del Turismo, le seguenti informazioni, precisando sin da subito che i viaggi intermediati, organizzati e/o venduti da Colombo non sono idonei, per la loro tipologia e salvo diversa ed espressa indicazione, a viaggiatori a mobilità ridotta:
    1. le caratteristiche principali dei servizi turistici, quali:
      1. la destinazione o le destinazioni del viaggio, l'itinerario e i periodi di soggiorno con relative date e, se è incluso l'alloggio, il numero di notti comprese;
      2. i mezzi, le caratteristiche e le categorie di trasporto, i luoghi, le date e gli orari di partenza e ritorno, la durata e la località di sosta intermedia e le coincidenze; nel caso in cui l'orario esatto non sia ancora stabilito, l'organizzatore e, se del caso, il venditore, informano il viaggiatore dell'orario approssimativo di partenza e ritorno;
      3. l'ubicazione, le caratteristiche principali e, ove prevista, la categoria turistica dell'alloggio ai sensi della regolamentazione del paese di destinazione;
      4. i pasti forniti;
      5. le visite, le escursioni o altri servizi inclusi nel prezzo totale pattuito del pacchetto;
      6. i servizi turistici prestati al viaggiatore in quanto membro di un gruppo e, in tal caso, le dimensioni approssimative del gruppo;
      7. la lingua in cui sono prestati i servizi;
    2. la denominazione commerciale dell'organizzatore, ove questo sia un soggetto diverso da Colombo;
    3. il prezzo totale del pacchetto comprensivo di tasse e tutti i diritti, imposte e altri costi aggiuntivi, ivi comprese le eventuali spese amministrative e di gestione delle pratiche, oppure, ove questi non siano ragionevolmente calcolabili prima della conclusione del contratto, un'indicazione del tipo di costi aggiuntivi che il viaggiatore potrebbe dover ancora sostenere;
    4. le modalità di pagamento, compresi l'eventuale importo o percentuale del prezzo da versare a titolo di acconto e il calendario per il versamento del saldo, o le garanzie finanziarie che il viaggiatore è tenuto a pagare o fornire;
    5. il numero minimo di persone richiesto per il pacchetto e il termine di cui all'articolo 41, comma 5, lettera a), Codice del Turismo, prima dell'inizio del pacchetto per l'eventuale risoluzione del contratto in caso di mancato raggiungimento del numero;
    6. le informazioni di carattere generale concernenti le condizioni in materia di passaporto e visti per l’ingresso nel paese di destinazione,;
    7. le informazioni sulla facoltà per il viaggiatore di cedere il pacchetto a terzi previo ragionevole preavviso ed eventualmente dietro pagamento di costi aggiuntivi nonché di recedere dal contratto in qualunque momento prima dell'inizio del pacchetto dietro pagamento di adeguate spese di recesso, o, se previste, delle spese di recesso standard richieste dall'organizzatore ai sensi dell'articolo 41, comma 1, Codice del Turismo;
    8. le informazioni sulla sottoscrizione facoltativa o obbligatoria di un'assicurazione che copra le spese di recesso unilaterale dal contratto da parte del viaggiatore o le spese di assistenza, compreso il rientro, in caso di infortunio, malattia o decesso;
    9. le informazioni sulla facoltà di risolvere il contratto senza corrispondere spese di risoluzione e ottenere il rimborso integrale dei pagamenti se uno qualsiasi degli elementi essenziali del pacchetto, diverso dal prezzo, è cambiato in modo sostanziale; in ogni caso, l’organizzatore si impegna a fornire idonee soluzioni alternative nel caso in cui alcuni deli elementi sostanziali del pacchetto non possano essere forniti secondo quanto pattuito;
    10. le informazioni sull’eventuale aumento dei costi del pacchetto e i diritti del viaggiatore, ai sensi del successivo art. 8 delle presenti Condizioni generali;
    11. gli estremi della copertura assicurativa in caso di fallimento o insolvenza dell’organizzatore.
  5. Prenotazioni
    Il contratto di pacchetto turistico distribuito, organizzato e/o venduto sul sito internet di Colombo (www.tramundi.it) si intenderà concluso nel momento in cui Colombo riceverà il pagamento dell’acconto e invierà una conferma del contratto via e-mail, scaricabile su supporto durevole.
    Sul contenuto del contratto di pacchetto turistico si rimanda all’art. 7 delle presenti Condizioni generali.
  6. Pagamento del prezzo
    Per confermare la prenotazione, il viaggiatore sarà tenuto a versare, a mezzo carta di credito, ovvero con altre modalità di pagamento previste, un acconto pari al 30% del prezzo totale del pacchetto, ovvero ad altra somma indicata nel preventivo di viaggio, comprensivo di spese apertura pratica, imposte e tasse di legge, nonché il premio assicurativo per la polizza di assistenza medica e bagaglio,nonché, se selezionato in fase di prenotazione, la copertura a tutela dell’annullamento del viaggio.
    Il Viaggiatore sarà tenuto a pagare il saldo complessivo del costo del pacchetto almeno 40 giorni prima dalla data della partenza, collegandosi al sito di Colombo (www.tramundi.it), tramite carta di credito ovvero con altre modalità di pagamento previste.
    Nel caso in cui la prenotazione venisse effettuata dal viaggiatore entro il termine di 30 giorni dalla data della prevista partenza del viaggio, è tenuto a versare, contestualmente all’invio della conferma della prenotazione, il pagamento complessivo del pacchetto, comprensivo di ogni voce accessoria di spesa. In tale caso, sarà onere del viaggiatore verificare, con le proprie Autorità consolari, le tempistiche per l’eventuale emissione, seguendo una eventuale procedura d’urgenza, del visto e/o di ogni permesso per accedere al paese di destinazione; Colombo non potrà essere ritenuto responsabile di eventuali problemi doganali che il viaggiatore dovesse riscontrare all’arrivo nel Paese di destinazione.
  7. Contenuto del contratto
    I contratti di pacchetto turistico, ai sensi dell’art. 36, Codice del Turismo, sono formulati in un linguaggio semplice e chiaro e, ove in forma scritta, leggibile. Al momento della conclusione del contratto di pacchetto turistico o, comunque, appena possibile, l'organizzatore o il venditore, fornisce al viaggiatore una copia o una conferma del contratto su un supporto durevole.

    Per quanto riguarda i contratti negoziati fuori dei locali commerciali, definiti all'articolo 45, comma 1, lettera h), Codice del Consumo, una copia o la conferma del contratto di pacchetto turistico è fornita al viaggiatore su carta o, se il viaggiatore acconsente, su un altro supporto durevole.

    Il contratto di pacchetto turistico e/o la sua conferma riportano l'intero contenuto dell'accordo che contiene tutte le informazioni di cui all'articolo 34, comma 1, Codice del Turismo, nonché le seguenti:
    1. le richieste specifiche del viaggiatore accettate dall'organizzatore;
    2. una dichiarazione attestante che l'organizzatore, specificatamente individuato, è responsabile dell'esatta esecuzione di tutti i servizi turistici inclusi nel contratto ai sensi dell'articolo 42, Codice del Turismo, ed è tenuto a prestare assistenza qualora il viaggiatore si trovi in difficoltà ai sensi dell'articolo 45, Codice del Turismo;
    3. il nome e i recapiti, compreso l'indirizzo geografico, del soggetto incaricato della protezione in caso d'insolvenza;
    4. il nome, l'indirizzo, il numero di telefono, l'indirizzo di posta elettronica e, se presente, il numero di fax del rappresentante locale dell'organizzatore, di un punto di contatto o di un altro servizio che consenta al viaggiatore di comunicare rapidamente ed efficacemente con l'organizzatore per chiedere assistenza o per rivolgere eventuali reclami relativi a difetti di conformità riscontrati durante l'esecuzione del pacchetto;
    5. il fatto che il viaggiatore sia tenuto a comunicare, senza ritardo, eventuali difetti di conformità rilevati durante l'esecuzione del pacchetto ai sensi dell'articolo 42, comma 2, Codice del Turismo;
    6. nel caso di minori, non accompagnati da un genitore o altra persona autorizzata, che viaggiano in base a un contratto di pacchetto turistico che include l'alloggio, le informazioni che consentono di stabilire un contatto diretto con il minore o il responsabile del minore nel suo luogo di soggiorno;
    7. informazioni riguardo alle esistenti procedure di trattamento dei reclami e ai meccanismi di risoluzione alternativa delle controversie (ADR - Alternative Dispute Resolution), ai sensi del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e, se presente, all'organismo ADR da cui il professionista è disciplinato e alla piattaforma di risoluzione delle controversie online ai sensi del regolamento (UE) n. 524/2013;
    8. informazioni sul diritto del viaggiatore di cedere il contratto a un altro viaggiatore ai sensi dell'articolo 38, Codice del Turismo.
    9. La documentazione relativa alla polizza di assistenza medica e bagaglio, compresa nel pacchetto, nonché, se selezionata in fase di prenotazione, quella relativa alla copertura a tutela dell’annullamento del viaggio.
  8. Modifica e annullamento del pacchetto turistico prima della partenza
    Gli aumenti di prezzo sono possibili esclusivamente in conseguenza di modifiche riguardanti:
    1. il prezzo del trasporto di passeggeri in funzione del costo del carburante o di altre fonti di energia, ove il servizio sia espressamente previsto nel contratto;
    2. il livello di tasse o diritti sui servizi turistici inclusi nel contratto imposti da terzi non direttamente coinvolti nell'esecuzione del pacchetto, comprese le tasse di atterraggio, di sbarco e d'imbarco nei porti e negli aeroporti;
    3. i tassi di cambio pertinenti al pacchetto.

      Se l'aumento di prezzo di cui al presente articolo eccede l'8 per cento del prezzo complessivo del pacchetto, si applica l'articolo 40, commi 2, 3, 4 e 5, Codice del Turismo. In particolare, il viaggiatore può accettare la proposta formulata dall’Organizzatore di un pacchetto sostitutivo di qualità equivalente o superiore a quello originario, ovvero esercitare il diritto di recesso senza penali.
      Un aumento di prezzo, indipendentemente dalla sua entità, è possibile solo previa comunicazione chiara e precisa su supporto durevole da parte dell'organizzatore al viaggiatore, unitamente alla giustificazione di tale aumento e alle modalità di calcolo, almeno venti giorni prima dell'inizio del pacchetto.
      In caso di diminuzione del prezzo, l'organizzatore ha diritto a detrarre le spese amministrative e di gestione delle pratiche effettive dal rimborso dovuto al viaggiatore, delle quali è tenuto a fornire la prova su richiesta del viaggiatore.
      Prima dell'inizio del pacchetto, Colombo si riserva la facoltà di modificare unilateralmente le condizioni del contratto, sempre che la modifica sia di scarsa importanza, modifica di cui viene data comunicazione al viaggiatore in modo chiaro e preciso su un supporto durevole.

      Se, prima dell'inizio del pacchetto, Colombo è costretto a modificare in modo significativo una o più caratteristiche principali dei servizi turistici di cui all'articolo 34, comma 1, lettera a), Codice del Turismo, ovvero la caratteristiche essenziali dei servizi turistici, o non può soddisfare le richieste specifiche di cui all'articolo 36, comma 5, lettera a), oppure propone di aumentare il prezzo del pacchetto di oltre l'8 per cento, deve darne comunicazione scritta al viaggiatore senza ritardo, indicando l’incidenza di tali variazioni sul pacchetto, il viaggiatore, entro un periodo ragionevole di tempo di cinque giorni, può accettare la modifica proposta oppure recedere dal contratto senza corrispondere spese di recesso. In caso di recesso, da esercitare a mezzo comunicazione scritta, Colombo può offrire, entro i successivi cinque giorni, al viaggiatore un pacchetto sostitutivo di qualità equivalente o superiore.
  9. Diritto di recesso prima dell’inizio del pacchetto
    Ai sensi dell'art. 41 comma 1 del Codice del Turismo, il viaggiatore può recedere dal contratto di pacchetto turistico in ogni momento prima dell'inizio del pacchetto, dietro rimborso all'organizzatore, come da specifiche di cui sotto. Il contratto di pacchetto turistico può prevedere spese standard per il recesso ragionevoli, calcolate in base al momento di recesso dal contratto e ai risparmi di costo attesi e agli introiti previsti che derivano dalla riallocazione dei servizi turistici. In assenza di specificazione delle spese standard di recesso, l'importo delle spese di recesso corrisponde al prezzo del pacchetto diminuito dei risparmi di costo e degli introiti che derivano dalla riallocazione dei servizi turistici.


Dopo aver ricevuto regolare richiesta di annullamento viaggio tramite la pagina contatti al link https://www.tramundi.it/contattaci, Colombo – anche al di fuori delle ipotesi espressamente previste dalla legge - si impegna a riconoscere un rimborso dell’importo pagato in fase di prenotazione, commisurato alle percentuali di penalità, determinate secondo i criteri di seguito elencati:

  • 61 giorni prima rispetto alla data di partenza: 10% di penalità del totale del pacchetto
  • da 60 a 46 giorni prima rispetto alla data di partenza: 30% di penalità del totale del pacchetto
  • da 45 a 31 giorni prima rispetto alla data di partenza: 55% di penalità del totale del pacchetto
  • da 30 a 16 giorni prima rispetto alla data di partenza: 80% di penalità del totale del pacchetto
  • da 15 a 0 giorni prima rispetto alla data di partenza: 100% di penalità del totale del pacchetto

In caso di circostanze inevitabili e straordinarie verificatesi nel luogo di destinazione o nelle sue immediate vicinanze, come - a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo - insurrezioni popolari, fenomeni naturali di carattere eccezionale ed imprevedibile e che hanno in ogni caso un'incidenza sostanziale sull'esecuzione del pacchetto, il viaggiatore ha diritto di recedere dal contratto, prima dell'inizio del pacchetto, senza corrispondere spese di recesso, ed al rimborso integrale dei pagamenti effettuati per il pacchetto, ma non ha diritto a un indennizzo supplementare.

L'organizzatore può recedere dal contratto di pacchetto turistico e offrire al viaggiatore il rimborso integrale dei pagamenti effettuati per il pacchetto, ma non è tenuto a versare un indennizzo supplementare se:

  • il numero di persone iscritte al pacchetto è inferiore al minimo previsto dal contratto e l'organizzatore comunica il recesso dal contratto al viaggiatore entro il termine fissato nel contratto e, in ogni caso, non più tardi di venti giorni prima dell'inizio del pacchetto in caso di viaggi che durano più di sei giorni, di sette giorni prima dell'inizio del pacchetto in caso di viaggi che durano tra due e sei giorni, di quarantotto ore prima dell'inizio del pacchetto nel caso di viaggi che durano meno di due giorni;

  • l'organizzatore non è in grado di eseguire il contratto a causa di circostanze inevitabili e straordinarie e comunica il recesso dal medesimo al viaggiatore senza ingiustificato ritardo prima dell'inizio del pacchetto. In caso di contratti negoziati fuori dei locali commerciali, il viaggiatore ha diritto di recedere dal contratto di pacchetto turistico, senza fornire alcuna motivazione, entro un periodo di cinque giorni dalla data della conclusione del contratto o dalla data in cui riceve le condizioni contrattuali e le informazioni preliminari (se successiva), senza penali se ciò è compatibile con le penali previste dai primi due paragrafi dell’art. 9 delle presenti Condizioni generali e da quanto previsto dal singolo pacchetto turistico. Nei casi di offerte con tariffe sensibilmente diminuite rispetto alle offerte correnti, il diritto di recesso è escluso. In tale ultimo caso, l'organizzatore documenta la variazione di prezzo evidenziando adeguatamente l'esclusione del diritto di recesso.

10. Responsabilità di Colombo per inesatta esecuzione del pacchetto
L'organizzatore è responsabile dell'esecuzione dei servizi turistici previsti dal contratto di pacchetto turistico, indipendentemente dal fatto che tali servizi turistici devono essere prestati dall'organizzatore stesso, dai suoi ausiliari o preposti quando agiscono nell'esercizio delle loro funzioni, dai terzi della cui opera si avvale o da altri fornitori di servizi turistici, ai sensi dell'articolo 1228 del codice civile.
Il viaggiatore, ai sensi degli articoli 1175 e 1375 del codice civile, informa l'organizzatore, direttamente o tramite il venditore, tempestivamente, tenuto conto delle circostanze del caso, di eventuali difetti di conformità rilevati durante l'esecuzione di un servizio turistico previsto dal contratto di pacchetto turistico.
Se uno dei servizi turistici non è eseguito secondo quanto pattuito nel contratto di pacchetto turistico, l'organizzatore pone rimedio al difetto di conformità, a meno che ciò risulti impossibile oppure risulti eccessivamente oneroso, tenendo conto dell'entità del difetto di conformità e del valore dei servizi turistici interessati dal difetto.
Se l'organizzatore non pone rimedio al difetto di conformità entro un periodo ragionevole fissato dal viaggiatore in relazione alla durata e alle caratteristiche del pacchetto, con la contestazione effettuata il viaggiatore può ovviare personalmente al difetto e chiedere il rimborso delle spese necessarie, ragionevoli e documentate; se l'organizzatore rifiuta di porre rimedio al difetto di conformità o se è necessario ovviarvi immediatamente non occorre che il viaggiatore specifichi un termine.
Se un difetto di conformità, ai sensi dell'art. 1455, cod. civ., costituisce un inadempimento di non scarsa importanza dei servizi turistici inclusi in un pacchetto e l'organizzatore non vi ha posto rimedio entro un periodo ragionevole stabilito dal viaggiatore in relazione alla durata e alle caratteristiche del pacchetto, previa tempestiva contestazione, il viaggiatore può, senza spese, risolvere di diritto e con effetto immediato il contratto di pacchetto turistico o, se del caso, chiedere, ai sensi dell'articolo 43, Codice del Turismo, una riduzione del prezzo, salvo comunque l'eventuale risarcimento dei danni. In caso di risoluzione del contratto, se il pacchetto comprendeva il trasporto dei passeggeri, l'organizzatore provvede anche al rientro del viaggiatore con un trasporto equivalente senza ingiustificato ritardo e senza costi aggiuntivi per il viaggiatore.
Laddove è impossibile assicurare il rientro del viaggiatore, l'organizzatore sostiene i costi dell'alloggio necessario, ove possibile di categoria equivalente a quanto era previsto dal contratto, per un periodo non superiore a tre notti per viaggiatore o per il periodo più lungo eventualmente previsto dalla normativa dell'Unione europea relativa ai diritti dei passeggeri, applicabile ai pertinenti mezzi di trasporto.

11. Obblighi del Viaggiatore
I viaggiatori sono tenuti a rispettare i seguenti obblighi:

  1. verificare la correttezza dei propri dati personali inseriti nel sito internet al momento della prenotazione; Colombo non risponde di eventuali errori e/o inesattezze riportate nei titoli di viaggio e il viaggiatore è tenuto altresì a controllare la correttezza ed i documenti al momento della ricezione e segnalare immediatamente le difformità (ad esempio la mancata corrispondenza dei dati riportati nel passaporto);
  2. rispettare le disposizioni sanitarie e di profilassi del paese di destinazione;
  3. rispettare le disposizioni relative ai visti e alle restrizioni all’ingresso del paese di destinazione, anche con riferimento alla propria nazionalità, reperendo le informazioni utili presso la propria ambasciata e/o l’Autorità consolare; Colombo non risponde di eventuali problemi di ingresso nel paese di destinazione;
  4. essere in possesso di un valido documento di identità valido per l’espatrio (carta di identità e/o passaporto) della durata di almeno 6 mesi dall’accesso nel paese di destinazione, salvo eventuali diverse disposizioni di immigrazione, di cui il viaggiatore ha l’onere di verificare con l’Autorità consolare del proprio Paese di residenza e/o nazionalità;
  5. consultare il sito del Ministero degli Affari Esteri www.viaggiaresicuri.it, per verificare la situazione politica/sanitaria del paese di destinazione e ogni aspetto legato alla sicurezza della destinazione, ivi comprese le norme e le consuetudini religiose e sociali;
  6. verificare le norme relative all’espatrio dei minori e i documenti di cui devono essere in possesso.

"COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA AI SENSI DELL’ARTICOLO 17 DELLA LEGGE N° 38/2006. “La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all’estero. "

L’organizzatore del viaggio non risponde dei danni causati dal viaggiatore per il mancato rispetto di detti obblighi e il viaggiatore dovrà sostenere le eventuali spese per un forzato soggiorno o per il rientro anticipato.

12. Limiti del risarcimento e prescrizione
I risarcimenti di cui il viaggiatore può aver diritto sono disciplinati dagli artt. 43 e 46, Codice del Turismo, e in ogni caso nei limiti previsti dalle Convenzioni internazionali applicabili alle prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico.
Ai sensi dell’art. 46, Codice del Turismo, il diritto al risarcimento si prescrive in tre anni, ovvero nel più lungo periodo per il risarcimento del danno alla persona previsto dalle disposizioni che regolano i servizi compresi nel pacchetto, a decorrere dalla data del rientro del viaggiatore nel luogo di partenza.

13. Termine per presentare reclami
Il Viaggiatore è tenuto a contestare, senza ritardo, all’organizzatore ogni inadempimento e/o inesatto adempimento riscontrato durante il viaggio mediante reclamo tempestivo al rappresentante in loco, affinché l’organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore possano verificare quanto asserito dal turista e porre in essere tutte le misure necessarie. Inoltre, a pena di decadenza, il Viaggiatore dovrà inviare, entro 10 giorni dal suo rientro, un reclamo a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o a mezzo PEC.

14. Garanzie per il viaggiatore. Assicurazioni
Colombo, nel rispetto della normativa del settore, è assicurato per l’eventuale rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico e il rientro immediato del turista, nei casi di insolvenza e/o fallimento dell’organizzatore. Il soggetto prestato a prestare la predetta garanzia è Nobis Filo Diretto (numero polizza 6006003107/N). Il viaggiatore, al momento della stipula del contratto di pacchetto turistico, viene informato dei dettagli della garanzia, nonché delle tempistiche e delle modalità per poter accedervi. Colombo, sempre nel rispetto della normativa vigente ha stipulato un contratto di assicurazione RC, tramite il broker Borghini e Cossa, con il provider Nobis FiloDiretto con numero polizza 1505002412/E.

Ogni pacchetto include l’assicurazione medico/bagaglio, per cui Colombo provvederà ad inviare tutti i dettagli dei passeggeri all’assicurazione partner. Oltre a ciò, il viaggiatore, dopo aver accettato i termini e condizioni relativi, potrà acquistare come servizio supplementare l’assicurazione annullamento. Vi suggeriamo di approfondire le politiche di cancellazioni nella sezione “assicurazione annullamento”.

15. Modifiche
Colombo si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento le presenti Condizioni generali, al fine di adattale a proprie esigenze operative ovvero per adeguarsi alle più recenti normative che di volta in volta si renderanno necessarie; tali modifiche avranno effetto dalla data di loro pubblicazione sul Sito.

16. Proprietà intellettuale
Colombo è titolare del sito internet www.tramundi.it e di tutti i contenuti e materiali disponibili sullo stesso sito internet, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, loghi, marchi, segni distintivi, fotografi e testi; è fatto espresso divieto di effettuarne qualsiasi utilizzo, a scopo commerciale. I nomi di prodotti e società eventualmente citati nel Sito possono essere marchi dei rispettivi proprietari, è fatto perciò espresso divieto all’utilizzo non autorizzato degli stessi.
È vietata la riproduzione della grafica e struttura del Sito, in tutto o in parte; gli elementi costitutivi di questo non possono essere copiati o imitati.

Il tuo prossimo viaggio?
Partenze Last Minute

Colombo s.r.l. - p.iva: 05721680873