Anche tu non vedi l'ora di partire? Clicca qui
Cerca
Destinazioni
About us
Viaggi di tendenza

Viaggiare senza paura: 10 consigli per partire sereni

Come riprendere a viaggiare in sicurezza? Trucchi e consigli della psicologa Elisa Castellano per tornare a fare la valigia senza ansia.


Pubblicato il 13/06/2021

Consigli di viaggio
Homepage / Into the Blog / Consigli di viaggio / Viaggiare senza paura: 10 consigli per partire sereni

Indice

Hai paura di tornare a viaggiare causa Covid? Non sei solo/a.

Viaggiare è, in questo particolare momento, sogno e paura. Ce lo dicono i nostri viaggiatori: una recente indagine dimostra che il 27,6% degli italiani ha ancora timore di fare la valigia e partire, spaventato da un possibile contagio. È la cosiddetta “sindrome della capanna”, ci spiega la psicologa Elisa Castellano: dopo un anno e mezzo di reclusione, in parte forzata, ci siamo abituati alla sicurezza che la nostra casa rappresenta.

Ma noi viaggiatori non ci dimentichiamo che la nostra vera “casa”, come la intendiamo noi, non sono quattro mura bensì il mondo. Noi di Tramundi, grazie alle nostre guide locali in loco, siamo soliti ad accompagnare i nostri viaggiatori alla scoperta dei cinque continenti ma oggi vogliamo prenderli per mano e muovere i primi passi insieme fuori dall’uscio della porta di casa. Perché per essere un viaggiatore non serve andare troppo lontano: basta essere curiosi, voler sperimentare, conoscere e, soprattutto, apprendere uscendo dalla propria comfort zone; anche senza lasciare l’Italia.

La psicologa Elisa Castellano ci ha aiutati a stendere il “decalogo del viaggiatore senza paura”: 10 suggerimenti per vivere in sicurezza e senza pensieri le vacanze estate 2021. Perché viaggiare può essere proprio la cura per l’ansia!


Viaggiare: Sogno o Paura?

Mentre molti viaggiatori hanno mantenuto la loro propensione all'avventura, altri hanno cercato il relax e un cambiamento di ritmo, altri ancora hanno reputato più sicuro rimanere a casa. Ma questa sensazione di sicurezza può diventare un’arma a doppio taglio.” spiega la psicologa Elisa Castellano.

E noi li capiamo. La pandemia Covid ha messo un freno alla nostra, una volta incontenibile, voglia di viaggiare e non solo. Gli eventi dello scorso anno hanno influito sulla nostra quotidianità e sul nostro essere, enfatizzando timori e preoccupazioni: ad oggi è in crescita il numero di persone che soffrono d’ansia e che sviluppano paure, anche quella di tornare a viaggiare.

Le persone che più fanno i conti con la paura sono quelle che già prima della pandemia avevano una natura ansiosa, enfatizzata oggi dalla situazione attuale. Questo non toglie che ognuno di noi può individuare delle strategie utili per affrontare un viaggio godendo dei benefici tipici di una vacanza.” continua Elisa Castellano.

Di solito, in Tramundi, accogliamo i viaggiatori direttamente a destinazione ma proprio per questo motivo oggi vogliamo andare loro incontro e mostrare la nostra vicinanza anche prima della partenza. Come? Informandoli, attraverso una pagina dedicata che colleziona tutti gli ultimi aggiornamenti in fatto di Covid-19 dal mondo dei viaggi; proteggendoli, con l’assicurazione sanitaria internazionale che garantisce la copertura delle spese in loco entro certi limiti; mettendo al primo posto il loro benessere, dando loro la possibilità di cambiare idea grazie alle garanzie dell’assicurazione annullamento.

Grazie alle sicurezze e certezze che i viaggi di gruppo con tour operator garantiscono e ai trucchi e suggerimenti della psicologa, possiamo superare insieme la paura di tornare a viaggiare e vivere in serenità il viaggio dei nostri sogni!


I 10 consigli della psicologa per tornare a viaggiare

1. Procedi per gradi

Il più grande dei viaggi si costruisce così, passo dopo passo, a partire dall’uscio di casa. Se tornare alla scoperta di terre lontane ti spaventa ancora, la psicologa suggerisce la terapia per esposizione graduale: “questa può portarci a ri-sperimentare quel senso di curiosità, di voglia di esplorazione di novità che poi porta a capire cosa ci fa stare bene e cosa andrebbe ancora cambiato affinché possiamo vivere l’esperienza di viaggio in totale serenità”. Non vedi l’ora di realizzare i tuoi desideri di viaggio, da New York a Tokyo, ma ora ti senti più a tuo agio nell’abbraccio delle Dolomiti o tra le onde del mar Mediterraneo. La tua prima destinazione può essere una località letteralmente fuori porta, vicino casa “per sperimentare un senso di sicurezza che dopo un anno e mezzo, oggettivamente, abbiamo un po’ perso”. E quando ti senti a tuo agio, allarga gradualmente i tuoi orizzonti!

2. Ricorda che partire è sempre meglio che restare

Per ritrovare la voglia di partire può essere utile individuare i pro e i contro dell’esperienza, magari ricordando con il sorriso viaggi passati. Ti renderai subito conto che, come ci ricorda la psicologa, “i vantaggi del viaggiare superano i rischi”: il viaggio è crescita, confronto, apprendimento, spensieratezza; troppe opportunità da non perdere. Non è solo una tua sensazione ma un fatto scientifico: uno studio della Washington State University ha dimostrato che chi viaggia è più felice, in quanto ne beneficia a livello psicofisico.

3. Affidati ai professionisti

La tua tranquillità interiore dipende anche dalla sicurezza percepita dall’esterno. Mettiti in mani sicure: affidati a professionisti per tornare a viaggiare in periodo Covid senza preoccupazioni. Scegli un tour operator come Tramundi che collabora direttamente con guide locale che ti offrono assistenza a destinazione, che seleziona strutture e mezzi di trasporto che permettano il rispetto delle norme sanitarie, che ti comunica chiaramente dove andrai, cosa farai e con chi sarai. Lascia l’ansia fuori dalla valigia: le responsabilità del viaggio sono compito nostro, rilassarti e goderti la vacanza è il tuo.

4. Trova la tua copertina di Linus

Un kit di pronto soccorso personale può sempre aiutarti a sentirti più tranquillo e a tuo agio. Elisa Castellano ci consiglia: “porta con te la tua mascherina e il tuo gel igienizzante, anche in quantità superiori al necessario, e tutti i prodotti che ti fanno dire se ne ho bisogno almeno sono tranquillo/a”.

5. In piccolo è meglio

Alle folle e agli assembramenti preferiamo viaggi organizzati per piccoli gruppi e, quando possibile, spostamenti con mezzi propri piuttosto che mezzi di trasporto pubblici (sempre e comunque adeguatamente sanificati e omologati per rispettare le norme sanitarie in vigore). Una soluzione può essere scegliere un viaggio Tramundi in forma private, ovvero uno dei nostri itinerari personalizzato e realizzato esclusivamente per te e il tuo gruppo di amici e parenti; oppure partire per un viaggio in barca a vela, cullati dalle onde, lontano da tutto e da tutti.

6. Resta informato

Non dare ascolto alle tue paure senza prima valutarne la veridicità; la psicologa ci ricorda l’importanza di “mettersi in sicurezza il più possibile calcolando sempre dei dati reali, perché è importantissimo capire se c’è un pericolo reale o se è una paura soltanto nostra o comunque limitata.” I fatti prima di tutto: tieniti costantemente aggiornato, consultando fonti affidabili, in merito alla situazione pandemica nel Paese che hai scelto come destinazione per la tua vacanza. È fondamentale essere a conoscenza del contenimento dei contagi e delle norme in vigore per sentire di avere la situazione sotto controllo. Rimanere up-to-date è un efficace antidoto alla paura.

7. Allenati a riscoprire il contatto umano

Punto di vista: sei single e l’assenza di contatto umano, causata dal distanziamento sociale forzato, ti ha portato a soffrire maggiormente gli effetti della pandemia. Per te la psicologa ha un solo consiglio: “prendi e vai con un gruppo di sconosciuti, sempre con un viaggio organizzato, in modo da rimetterti in gioco perché hai bisogno di contatto umano più che mai”. Riaccendi la tua energia interna: un viaggio organizzato in compagnia di un gruppo di coetanei può essere la tua ancora di salvezza dopo un periodo d’isolamento. Perché? Non solo ti permette di conoscere persone nuove in un contesto rilassato e spensierato ma ti garantisce anche sicurezza grazie a tamponi e controlli pre-partenza.

8. Se sei protetto tu è protetto anche il tuo bambino

Partire in compagnia di un bambino, non vaccinato, può far paura. Prima cosa da ricordare è che “la sensazione di sicurezza dell’adulto si riflette sul bambino: allo stesso modo se si protegge l’adulto, automaticamente anche i bambini sono protetti”. Calcolare rischi e benefici e preparati ad ogni evenienza: prediligi destinazioni “covid-free”, soggiorni in ambienti sanificati e attività all’aria aperta. Ricorda che ovunque tu sia nel mondo avrai a tua disposizione tutti i servizi necessari in caso di emergenza, poiché quella che per te è una destinazione di villeggiatura è casa sicura per tanti altri. Non togliere al tuo bambino l’opportunità di esplorare, divertirsi e imparare, e a te in quanto genitore la possibilità di costruire ricordi felici e spensierati insieme.

9. Se serve, chiedi aiuto

Fortunatamente non è la quotidianità ma giornali e media non mancano di spettacolarizzare situazioni di escandescenza in luogo pubblico da parte di persone che non rispettano le regole. Nell’eventualità che accada un fatto che pensi possa lenire la tua serenità e tranquillità in viaggio, chiedi aiuto. Lo ripetono costantemente in stazione e in aeroporto: sui mezzi di trasporto pubblici vige l’obbligo di mascherina e, nel caso in cui qualcuno non la indossi, interviene la polizia. Non preoccuparti, non devi intervenire personalmente: fai affidamento al personale di bordo che si accura egregiamente che le norme vengano rispettate da tutti i passeggeri.

10. Chiediti sempre di cosa hai bisogno

I bisogni di ognuno di noi sono diversi: esplora i tuoi limiti, timori e anche punti forza per poterli gestire nel modo migliore. Chiediti di cosa hai bisogno: fare un tampone prima della partenza anche se non è previsto, ricevere informazioni dettagliate sulle misure di sicurezza attuate dall’hotel nel quale soggiornerai, avere delle persone di riferimento che ti accompagnino in viaggio. “Guardati dentro e chiediti cosa devi fare per viverti bene questa esperienza. E poi vai: parti!”, come ti stimola a fare la psicologa Elisa Castellano.


Elisa Castellano è psicologa esperta di benessere, adolescenti e giovani adulti. Scrive per testate giornalistiche online e lavora in ambito clinico nel pubblico e privato.

E questi erano i suoi consigli ottimisti per tornare a viaggiare, senza paura.

Ti è piaciuto l'articolo?


Vuoi ricevere contenuti speciali dal mondo dei viaggi?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere novità, curiosità e consigli dal mondo dei viaggi.

Con noi ti sembrerà di essere sempre on the road!

Il tuo prossimo viaggio?
Viaggi Last Minute

Tramundi s.r.l. - via Borromei, 6 Milano - tel. 0282954252 - info@tramundi.it - p.iva: 05721680873