Parti con noi: prenota ora e paga dopo!
Cerca
Destinazioni
About us
Viaggi di tendenza

Quando e dove si vede l’Aurora Boreale? 5 posti spettacolari

Guida di viaggio per vedere l’aurora boreale: dove si trova e quali sono le condizioni migliori per non perdersela. Segui i nostri consigli per cacciatori di Northern Lights!


Pubblicato il 30/08/2021

Consigli di viaggio
Homepage / Into the Blog / Consigli di viaggio / Quando e dove si vede l’Aurora Boreale? 5 posti spettacolari

Indice

L’aurora boreale è uno degli spettacolari della natura ai quali bisogna assistere almeno una volta nella vita. Vogliamo aiutarti a collezionare tutte le esperienze di viaggio che sono sulla tua lista: in questo articolo trovi i suggerimenti dei nostri cacciatori di luci nordiche per vedere l’aurora boreale. Il nostro primo consiglio? Parti per un viaggio a tema aurora boreale nelle migliori destinazioni insieme a Tramundi!


Che cos’è l’aurora boreale?

Iniziamo col dire che, in generale, è corretto definire il fenomeno aurora polare; la declinazione boreale o australe dipende da dove esso si verifica, se nell’emisfero nord o nell’emisfero sud. In poche parole si tratta di bande luminose di diverse forme e colori che mutano velocemente nel tempo e nello spazio: il cielo boreale si tinge di sfumature rosse, verdi e azzurre. Ma come si forma l’aurora boreale? Questo fenomeno nasce dall’incontro di particelle cariche di energia solare con l’atmosfera, i cui atomi danno vita a uno spettacolo di luce per scaricare l’energia scaturita dall’incontro e tornare al proprio stato normale.

Quali sono le migliori condizioni per vedere l’aurora boreale?

L’elemento essenziale è il buio. Se ti stai chiedendo dove si trova l’aurora boreale, la risposta è dunque in assenza di inquinamento luminoso. Ti consigliamo la costa, dove il cielo potrebbe essere più limpido per i forti venti che soffiano più frequentemente, e una sera senza luna piena che, nonostante sia già di per sé uno spettacolo della natura, potrebbe non favorire la visione dell’aurora boreale. Il cielo limpido, associato a un clima freddo e asciutto, magari in occasione degli equinozi, è tra le migliori condizioni per tentare la fortuna con l’aurora boreale.

Dove vedere meglio l’aurora boreale?

Alaska

L’Alaska, grazie alla sua posizione a nord dell’equatore, è una delle destinazioni preferite dai cacciatori di aurora boreale. Nello specifico, la località per eccellenza è Fairbanks: la città, situata in zona di alta attività boreale, dispone anche di un centro di previsione e monitoraggio di luci nordiche. Se preferisci un’esperienza naturalistica a 360°, partecipa a una spedizione boreale nel Denali National Park. Combattere il freddo nordico potrebbe non essere semplice ma un tale spettacolo della natura scalda i cuori di tutti i viaggiatori che hanno la fortuna di poterlo ammirare.

L’aurora boreale inizia la propria villeggiatura in Alaska a partire dal mese di agosto, per poi rimanerci fino alla fine dell’estate. Il periodo migliore per osservarla è la fine del mese di settembre, nelle ore notturne dalle 22:00 alle 03:00, in totale assenza di inquinamento luminoso.

L’Alaska è una certezza: puoi partire con la sicurezza che vedrai l’aurora boreale, in cielo o in un museo. Se la fortuna non è dalla tua parte, recati all’Aurora Ice Museum: un percorso di sculture di ghiaccio illuminate con i colori dell’aurora boreale.

Islanda

Potrà sembrarti strano, in quanto l’assenza di inquinamento luminoso è una delle condizioni favorevoli per vedere l’aurora boreale, ma i dintorni della capitale Reykjavik sono tra i migliori punti di osservazione di questo fenomeno; in particolare, il Þingvellir National Park è una delle nostre location islandesi preferite. Ma non sono finite qui: dal paesino di Kálfafell al tradizionale villaggio di pescatori Sandgerdi sulla penisola di Reykjanes, qualunque sia la tappa del tuo viaggio in Islanda l’importante è avere gli occhi puntati al cielo. Attenzione: oltre alle luci nordiche potrebbe capitare di avvistare… un drago. Proprio qui, in Islanda, sono state infatti girate alcune scene della nota serie Game of Thrones.

A quanto pare l’Islanda è una delle destinazioni preferite anche dall’aurora boreale, che pernotta qui per ben 8 mesi all’anno. Il periodo migliore per avvistarla è dunque nei mesi che vanno da settembre ad aprile, preferibilmente da febbraio a marzo in occasione della lunga notte polare caratterizzata da un intenso buio. L’orario di avvistamento inizia alle ore 21:00 e termina all’01:00, giusto in tempo per rientrare in hotel e riposarsi in vista delle escursioni del giorno successivo.

Per non perderti neanche un’aurora, scegli un viaggio in camper. Comodo non solo per spostarsi tra le principali città dell’isola ma anche per raggiungere luoghi isolati, che sappiamo essere i preferiti da noi cacciatori di Northern Lights. Parcheggiamo, ci prepariamo un tè caldo e ci piazziamo fuori dal nostro camper pronti per trascorrere la notte con il naso all’insù.

Norvegia

Se vuoi vedere l’aurora boreale devi partire insieme a noi per un viaggio organizzato in Norvegia. La nostra destinazione? La città di Alta, nel circolo polare artico. Proprio qui nel 1889, sulla cima del monte Haldde, è stato costruito il primo osservatorio dedicato all’aurora boreale. La location non è casuale la frequenza del fenomeno naturale, dovuta alle favorevoli condizioni meteorologiche che registrano cieli limpidi e scarse precipitazioni anche nei mesi invernali. Anche i fiordi di Tromsø sono tra i nostri scenari preferiti per assistere allo spettacolo dell’aurora boreale poiché si trova nella zona con più alta probabilità di avvistamento del fenomeno. Ma non solo: sempre qui è possibile avvistare anche foche e aquile di mare!

In Norvegia hai buone possibilità di avvistare l’aurora boreale partecipando a un viaggio nei mesi invernali, infatti il periodo di avvistamento va da settembre a marzo. Anche l’orario di esposizione è più lungo del solito e comincia alle ore 18:00 per poi terminare all’01:00 di notte.

Non solo: ad aiutarti c’è anche l’applicazione gratuita Norway Lights che quotidianamente segnala le migliori zone del Paese per osservare la danza celeste. Una vera e propria bussola per noi cacciatori di luci nordiche: questa applicazione ci permette di monitorare il movimento delle aurore e di raggiungere per tempo le location consigliate per l’avvistamento in base alle condizioni meteorologiche.

Lasciati ispirare

8 giorni
Norvegia
original
A partire da:

SOOOOON
vedi il tour
8 giorni
Norvegia
original
A partire da:

SOOOOON
vedi il tour
8 giorni
Islanda
original
A partire da:

SOOOOON
vedi il tour
6 giorni
Islanda
original
Partenze dal 05/10/2021
A partire da:

1799
vedi il tour
10 giorni
Islanda
Partenze dal 07/11/2021
A partire da:

999
vedi il tour
5 giorni
Svezia
original
Partenze dal 30/09/2021
A partire da:

899
vedi il tour
7 giorni
Finlandia
original
Partenze dal 01/12/2021
A partire da:

1399
vedi il tour

Svezia

C’è solo una città dove recarsi per vedere l’aurora boreale in Svezia. Non è vero, ma di sicuro Abisko è la nostra location preferita per osservare le luci nordiche. Ci troviamo nell’Abisko National Park, nel cuore della Lapponia svedese: proprio qui è possibile ammirare una doppia aurora boreale, quella in cielo e quella riflessa nelle acque del lago Blue Hole. Non è dunque un caso che proprio qui abbia sede l’Aurora Sky Station, uno dei centri più importanti dedicati allo studio delle aurore boreali: la suggestiva location è raggiungibile con una seggiovia operativa fino all’una di notte, che conduce in cima ad una montagna a quota 900 metri d’altezza.

Una delle condizioni essenziali per l’osservazione dell’aurora boreale è il buio. Proprio per questo motivo il periodo migliore per vedere le luci nordiche in Svezia va da ottobre a marzo; i restanti mesi sono infatti interessati dal fenomeno del sole di mezzanotte, rendendo impossibile la visione del fenomeno.

Dunque l’aurora boreale non è l’unico spettacolo della natura al quale si può assistere in Svezia. Nel nostro articolo sulle curiosità svedesi ti raccontiamo del fenomeno del sole di mezzanotte: dal 30 maggio al 15 luglio, nella città di Kiruna e dintorni il sole brilla alto nel cielo 24 ore su 24. L’osservazione di questi due fenomeni, l’aurora boreale e il sole di mezzanotte, è un’ottima scusa per un doppio viaggio in Svezia!

Argentina

Avresti mai detto che è possibile vedere l’aurora polare in Sudamerica? E invece sì, precisamente in Argentina si può vedere l’aurora australe colorare il cielo con molteplici sfumature che variano dalle calde tonalità di rosso, arancio e giallo alle fredde di verde, viola e blu.

Il nostro viaggio nelle Americhe ci porta a Ushuaia, la città argentina più meridionale del mondo. Nonostante l’inquinamento cittadino non sia tra le condizioni più favorevoli per avvistare il fenomeno dell’aurora, in cima ai monti Martial e sulla vicina Isla Yécapasela (conosciuta anche come l’Isola dei Pinguini) è possibile osservare lo spettacolo delle luci del sud.

Il periodo migliore per partire alla volta dell’Argentina alla ricerca dell’aurora australe sono i mesi invernali, da marzo a settembre. Sì, perché ricordati che stiamo parlando dell’inverno a sud dell’equatore!


Ora sai dove andare per vedere l’aurora boreale e quali sono le condizioni favorevoli per l’avvistamento. Cosa ti manca? Un gruppo di amici con i quali scaldarsi nelle fredde notti con il naso all’insù. Puoi incontrarli nei viaggi di gruppo organizzati da Tramundi: unisciti a noi e parti!

Ti è piaciuto l'articolo?


Vuoi ricevere contenuti speciali dal mondo dei viaggi?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere novità, curiosità e consigli dal mondo dei viaggi.

Con noi ti sembrerà di essere sempre on the road!

Il tuo prossimo viaggio?
Viaggi Last Minute